agricoltura, economia e tecniche agricole: in primo piano

Cereali, i risultati produttivi con nuove tecniche e cultivar in una vetrina 'a cielo aperto' allestita da Progeo

Postato in Non categorizzato

Nei parcelloni realizzati a Calderara di Reno a confronto tecniche innovative di concimazione, nutrizione e pacciamatura

CALDERARA DI RENO (Bologna) - Varietà di grano tenero, duro e antiche cultivar: su questi cerali sono state effettuate prove dedicate di concimazione e di moderna difesa fitosanitaria in parcelloni di grandi dimensioni voluti appositamente per ricreare in prova le condizioni reali dell’azienda agricola.

È ciò che ha realizzato il Gruppo Progeo nel maggio scorso a Calderara di Reno (Bologna) nell’azienda Verrucchi con l’allestimento di una ‘vetrina’ in campo aperto in cui sono state confrontate tecniche di pacciamatura – anche biodegradabile - e irrigazione del mais.  La coltivazione del grano- e dei cereali in genere - ha ormai assunto un livello di raffinatezza tecnologica sconosciuta solo fino a qualche anno fa.

Le richieste del mercato spaziano dalle caratteristiche tecnologiche delle farine, alla salubrità delle stesse, alla sostenibilità della coltura, al valore alimentare e sociale legato alla tradizione e al territorio.

Difesa e nutrizione delle colture e sviluppo delle potenzialità produttive dei cereali, quindi, con un occhio di riguardo al rispetto dell’ambiente.

Tutto ciò si deve sposare col risultato economico dell’impresa agricola, che oggi trova nel grano una coltura sempre più strategica per il proprio bilancio.

In questo contesto la realizzazione dei campi vetrina è stata una occasione per un confronto, toccando con mano le soluzioni proposte da Progeo e commentandole con i principali attori di questa importante filiera.
Il Gruppo Progeo, che aderisce alla OP Cereali, la più grande Organizzazione di produttori di cereali in Italia, con l’iniziativa ‘in campo’ ha così voluto fornire elementi utili per le semine autunnali agli oltre 5mila soci conferenti.

Tags: Dario Grandi Progeo antiche cultivar grano duro Verrucchi

Editoriale

  • Interventi diffusi contro la sete d’acqua

    Settembre 2017

    Antonio Dosi, presidente Cia Emilia Romagna

    I segnali sono evidenti. C’è siccità. Ci sono temporali furiosi. Le colture si disseccano. Il clima cambia, questo ormai pare sicuro, ma la questione del clima non è solo il distacco dell’iceberg Larsen C dai ghiacci del Polo Sud, ma anche cosa accadrà in Italia.