Campagna cereali prima vittima delle piogge

Agrimpresa: raccolta cereali

Agrimpresa: raccolta cereali

27/06/2013

BOLOGNA – La quantità eccezionale di pioggia caduta nei mesi scorsi non ha risparmiato la prima importante campagna di raccolta cereali sul territorio emiliano romagnolo.

A fare il punto della situazione quando le operazioni di trebbiatura sono terminate in tutta la regione è Loredano Poli, responsabile del settore conferimenti di Progeo Scrl. “I frumenti teneri – ha spiegato Poli – hanno registrato un calo medio di produzione, rispetto all’ottima annata 2012, che va dal 15% al 30% a seconda degli areali interessati da maggiori o minori precipitazioni piovose.

Se nelle zone a sud della via Emilia le piogge sono state abbondanti, andando verso il Po sono diventate così intense da rendere difficoltosi i trattamenti fitosanitari e incidendo sulla fase vegetativa dei frumenti.
La qualità molitoria dei prodotti si è, invece, mantenuta buona per quello che riguarda i Misti rossi, con pesi specifici medi di 78, diventando davvero ottima per le qualità più tardive come l’Aquilante e il Blasco.

La media dei pesi specifici di queste varietà conferite a Progeo è stata di 82. Non si sono verificati problemi di carattere igienico-sanitario, i grani sono sani anche se sono da segnalare attacchi fungini come il mal del piede e la fusariosi che ha compromesso circa il 3% del prodotto conferito.

Un’altra nota un po’ dolente – ha continuato Poli – sono i prezzi iniziali dei prodotti, in discesa rispetto all’anno scorso perché condizionati dalle produzioni delle aree del Danubio e dei Balcani che hanno immesso sul mercato grani di base a prezzi bassi.
Per capire qualcosa di più sull’andamento delle quotazioni e fare una previsione più obiettiva bisognerà comunque attendere le produzioni di Francia e Germania che termineranno a fine agosto. Per quello che riguarda i frumenti duri c’è stato un calo abbastanza significativo di investimenti rispetto alle annate precedenti e il prodotto raccolto ha risentito a livello qualitativo dell’andamento climatico.

Le difficoltà nella lavorazione dei terreni e nel trattare i frumenti al momento giusto hanno compromesso la quantità proteica – valore fondamentale per i pastifici – facendola scendere di un punto rispetto all’anno scorso. Anche in questo caso la situazione è però molto diversa a seconda delle zone e dalla quantità di pioggia caduta. Per fare una valutazione del mercato e dei prezzi del frumento duro bisognerà attendere che Francia e Canada concludano la raccolta e immettano il loro prodotto sul mercato. Anche in questo caso parliamo di agosto”.

 

Related posts:

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: info@agrimpresaonline.it - tel. 0516314311 Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl - via Bigari 5/2 Bologna

PRIVACY - COOKIES - NOTE LEGALI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: