Dieci bandi regionali per l’agroambiente e il biologico: le domande entro il 31 gennaio

Interventi di lungo periodo per un’agricoltura sostenibile, attenta all’ambiente, al biologico e alla biodiversità: la Regione Emilia Romagna stanzia quasi 48 milioni di euro con il Programma regionale di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020 a copertura delle spese necessarie a sostenere interventi in campo agro-climatico-ambientale e per l’agricoltura bio.La Giunta regionale ha infatti approvato i dieci bandi riferiti alle ‘Misure 10’ (“Pagamenti agro-climatico-ambientali”) e 11 (“Agricoltura biologica”) del Psr. I finanziamenti riguardano progetti che si prolungheranno per 5, 10 o 20 anni a seconda del tipo di intervento. Le domande potranno essere presentate fino al 31 gennaio 2018 attraverso il sistema online predisposto dall’Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura (Agrea).

Oltre che all’agricoltura biologica, le risorse sono destinate in particolare a progetti per la biodiversità vegetale e animale di interesse agrario, il ritiro dei seminativi a scopo ambientale, il mantenimento del paesaggio agrario, la praticoltura estensiva, l’incremento della sostanza organica nei suoli, l’agricoltura conservativa.

Per la prima volta, sono poi previsti aiuti anche per interventi per l’impiego razionale dei reflui zootecnici.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: