I ghiri bersagliano i castagneti

Ottobre 2016

Claudio Ferri

GUIGLIA (Modena) – Graziosi, piccini, ma un po’ troppo invasivi: i ghiri entrano in scena aggiungendosi ad una lunga lista di animali selvatici che si riproducono con i frutti delle colture agricole.

Ora che sembra essere superata la fase critica dei castagneti provocata dalla vespa cinese, marroni e castagne sono adesso bersaglio dei ghiri che si cibano dei frutti direttamente dall’albero.
Le prime segnalazioni vengono dall’Appennino modenese dove alcuni produttori hanno riscontrato danni importanti ai frutti. Uno di questi è Ermanno Turci di Guiglia, nel modenese, che conduce una azienda biologica di 20 ettari, di cui uno a castagneto.

“È una cosa che ha dell’incredibile – dice – ora che la produzione è ripartita dopo i danni causati dalla vespa cinese e dopo che a fatica proteggiamo i raccolti dai cinghiali con i recinti elettrici, sono arrivati in massa i ghiri, specie protetta. Me ne sono accorto già lo scorso anno, ma io e miei colleghi agricoltori abbiamo sottovalutato il problema. Poi – racconta – al mattino quando passo a raccogliere i marroni mi trovo a terra frutti mangiati e rosicchiati: tutto da buttare”. Turci aveva ipotizzato una buona annata, ma dei 10 quintali che il frutteto poteva produrre ne raccoglierà una piccola parte. “Appena un quintale – precisa – e non so come fare per allontanare i roditori che aggrediscono i frutti sulle piante”.

Articoli correlati:

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: