Donne in Campo Cia in visita alle aziende del parmense

Luglio 2017

Cristian Calestani

PARMA - “Garantire tutto il sostegno possibile affinché le donne alla guida di aziende agricole possano svolgere il loro incarico, coniugandolo al meglio con la cura della famiglia”. È questo il messaggio che l’associazione Donne in Campo della Cia ha lanciato in occasione della visita nel Parmense della presidente regionale Sofia Trentini.

Il tour della presidente si è aperto all’azienda agricola di Armanda Manghi a Santa Lucia di Medesano, azienda apistica biologica specializzata anche nella raccolta delle erbe spontanee. Poi visita all’azienda San Paolo della famiglia Brianti per vedere da vicino l’allevamento biologico del maiale nero di Parma e, infine, tappa all’azienda ovicaprina di Margherita Foderà, presidente provinciale delle Donne in Campo, nella zona di Casatico. In serata ritrovo con altre imprenditrici agricole nell’agriturismo Simona di Strognano.

“In occasione della visita – spiega la presidente provinciale Foderà – si è parlato della valorizzazione di noi donne in agricoltura visto che siamo chiamate a svolgere più compiti. Molte di noi guidano l’azienda, partecipano ai mercatini, si occupano dei rapporti diretti con i clienti, oltre ad essere mogli e mamme dedite alla cura della famiglia. Sul piano strettamente produttivo ci battiamo per la valorizzazione dei prodotti a km0, freschi, garanzia di qualità e rispettosi dell’ambiente e siamo impegnate anche per incentivare l’ingresso nel nostro settore delle giovani donne. Le difficoltà restano tante. Lo dimostrano le problematiche condizioni climatiche di questa primavera, con un prolungato periodo di siccità e difficoltà nella crescita e maturazione dei nostri prodotti. In questo, e in altri ambiti, fondamentale è il sostegno delle istituzioni per poter garantire il sostentamento delle aziende agricole”.

Si è detta soddisfatta dall’esperienza nel Parmense la presidente regionale di Donne in Campo Trentini. “Il dialogo con le imprenditrici agricole – ha dichiarato – ha permesso di fare il punto della situazione in vista del nostro prossimo convegno. Vedere le nostre associate impegnate nel loro luogo di lavoro è stato arricchente, oltre che occasione per parlare delle politiche a favore del lavoro delle donne in un settore tradizionalmente contraddistinto dalla presenza maschile. Si sono trattati anche altri temi di attualità, come la riduzione della burocrazia e le difficoltà che si sono incontrate per il clima poco favorevole di quest’anno”.

Tra i prossimi appuntamenti, nel mese di ottobre, spicca l’organizzazione di una mostra fotografica, a livello regionale, nella zona di Argenta, in occasione dei quarant’anni della Cia, per ricordare l’impegno e i sacrifici delle donne del passato in agricoltura.

Tags: imprenditoria femminile Donne in Campo Sofia Trentini