Risparmio energetico: per gli interventi di recupero edilizio è obbligatoria la comunicazione Enea

ecobonus

Mirco Conti

DALLA REDAZIONE – L’articolo 1 della Legge di Bilancio 2018 prevede che a seguito della realizzazione degli interventi di recupero edilizio per i quali è possibile beneficiare della detrazione Irpef del 50%, i contribuenti interessati debbano trasmettere telematicamente all’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie), al pari di quanto avviene per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici (ecobonus), una serie di informazioni tecniche in modo da consentire il monitoraggio e valutazione del risparmio energetico conseguito. Per l’operatività del nuovo adempimento era necessario attendere che Enea, d’intesa con il Ministero dello Sviluppo Economico e l’Agenzia delle Entrate, avesse provveduto ad effettuare gli opportuni adeguamenti, sia della modulistica e che del proprio sito web.

Il 21 novembre scorso l’Ente ha finalmente messo a disposizione dei contribuenti la procedura informatica per effettuare l’adempimento in oggetto, con attivazione dello specifico portale “ristrutturazioni”, oltre a rendere noto sia i dettagli operativi sui dati da trasmettere, sia quali siano i lavori per i quali è obbligatorio l’invio della comunicazione.

Si evidenzia che tra gli interventi rientrati nell’obbligo di comunicazione, viene compreso anche l’acquisto di grandi elettrodomestici destinati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione, per i quali si beneficia del ‘bonus mobili’.

La trasmissione dei dati deve avvenire entro il termine di 90 giorni a partire dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo. Diversamente, per gli interventi la cui data di fine lavori (come da collaudo delle opere, dal certificato di fine dei lavori o da dichiarazione di conformità) è compresa tra l’1 gennaio 2018 e il 21 novembre 2018 (data di apertura del sito) il termine dei 90 giorni decorre dal 21 novembre 2018. In altre parole, per interventi terminati prima dell’attivazione del portale, la comunicazione dovrà essere trasmessa all’Enea entro il 19 febbraio 2019.
L’avvenuta trasmissione sarà completata con la stampa dell’intero modello di comunicazione, recante la data di invio ed il relativo codice identificativo, da presentare l’anno prossimo in fase di dichiarazione dei redditi.

Gli uffici della Cia sono a disposizione per assistere i contribuenti interessati e fornire la consulenza indispensabile per conseguire la detrazione Irpef del 50%. Va ricordato infatti che l’omesso invio della comunicazione comporta la decadenza del beneficio fiscale.

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: