Scalogno di Romagna sempre più richiesto: buona l’annata 2019

Scalogno di Romagna

Giorgia Gianni

RIOLO TERME (Ravenna) – Compie un anno il Consorzio dello Scalogno di Romagna Igp, fondato il 27 giugno 2018 con la firma di 14 aderenti. Oggi ne conta uno in più e sta riscuotendo l’interesse di molte realtà. “Attualmente siamo 15 soci – spiega la presidente Glenda Vignoli, titolare dell’omonimo agriturismo a Riolo Terme, nel ravennate -. Socio onorario è la Pro Loco di Riolo Terme, che negli anni si è sempre occupata della promozione”.

Continua a leggere

Scalogno di Romagna sempre più richiesto: buona l’annata 2019

scalogno di Romagna

Giorgia Gianni

RIOLO TERME (Ravenna) – Compie un anno il Consorzio dello Scalogno di Romagna Igp, fondato il 27 giugno 2018 con la firma di 14 aderenti. Oggi ne conta uno in più e sta riscuotendo l’interesse di molte realtà. “Attualmente siamo 15 soci – spiega la presidente Glenda Vignoli, titolare dell’omonimo agriturismo a Riolo Terme, nel ravennate -. Socio onorario è la Pro Loco di Riolo Terme, che negli anni si è sempre occupata della promozione”.

Continua a leggere

Meccanizzazione e biologico nel futuro dell’asparago

campo asparago verde

Erika Angelini

L’Italia è tra i primi paesi produttori di asparago in Europa dopo Germania e Spagna, con una superficie stimata di circa 6.500 ettari, anche se di fatto gli investimenti, tra serra e pieno campo, sono attorno ai 9.500. Tra le regioni più vocate c’è la Puglia, dove si coltiva il 50% degli asparagi verdi in aziende agricole di grandi dimensioni, con superfici superiori ai 200 ettari.

Continua a leggere

“Suini, controlli e benessere animale vengono rispettati”

suini all'aperto

Luca Soliani

Antenore Cervi (Asser) stigmatizza la strumentalizzazione che alcuni media fanno ai danni del settore già in difficoltà

REGGIO EMILIA – “Ben vengano le inchieste della magistratura e i controlli che aiutano a fare pulizia e dunque a tutelare i consumatori e la stragrande maggioranza degli allevatori di suini. Ma la vicenda non venga strumentalizzata per colpire un intero settore già in notevole difficoltà”.

Continua a leggere

La coltura del ciliegio al centro di un simposio internazionale: a Vignola il 21 e 23 maggio intervenuti esperti da tutto il mondo

ciliegie di Vignola

Claudio Ferri

VIGNOLA (Modena) – Nell’annata più critica dal punto di vista climatico, non solo per le ciliegie, si è svolta a Vignola il 22 e 23 maggio la terza edizione dell’International Cherry Symposium organizzato dall’Università di Bologna e dal Consorzio ciliegia di Vignola Igp insieme all’Accademia nazionale di Agricoltura.

Continua a leggere

Alla ricerca di un catasto frutticolo

catasto frutticolo

Alessandra Giovannini

RIMINI – “Molti dati sono già in nostro possesso nel circuito delle Op, nelle organizzazioni professionali tramite il fascicolo aziendale o nel settore delle cooperazione. C’è, però, una parte consistente di frutta che non viene rilevata. A causa di questo, a volte ci ritroviamo ad avere produzioni che si pensava in diversi quantitativi e, al momento della raccolta, ci troviamo il mercato intasato dal prodotto che credevamo non ci fosse”.

Continua a leggere

Pomodoro, dopo lunghe trattative c’e il prezzo: 86 euro a tonnellata

pomodoro da industria

Cristian Calestani

Robuschi (Cia): “Ma a 90 euro sarebbe stato più equo”

PARMA – Dopo mesi di trattative si è raggiunto l’accordo per il prezzo del pomodoro da industria nel Nord Italia e, pertanto, anche in tutto l’areale emiliano romagnolo dove la coltura è molto diffusa, specie nelle province di Parma, Piacenza e Ferrara.

Continua a leggere

Fauna selvatica, Cia agricoltori italiani lancia una riforma radicale della legge e indica 7 azioni prioritarie contro le numerose emergenze

documento Cia sulla caccia
Il documento, già sul tavolo di Camera e Senato, è stato consegnato al presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini

BOLOGNA – Una riforma radicale della legge sulla fauna selvatica per affrontare concretamente un problema ormai fuori controllo, tra danni milionari ad agricoltura e ambiente, rischio malattie, incidenti stradali sempre più frequenti e minacce alla sicurezza dei cittadini anche nelle aree urbane.

Continua a leggere

Pesche e nettarine: incerte le previsioni produttive

frutteti allagati

Lucia Betti

Romagna – All’incirca a inizio di maggio, l’indicazione era di procedere con l’operazione di diradamento a fronte di una produzione prevista abbondante in Romagna.
Ora si aspetta che arrivi il caldo affinché le piante possano riprendere il ciclo delle loro fasi fenologiche ordinarie.

Continua a leggere

Maltempo e piogge ritardano la semina del riso

risaia

Erika Angelini

FERRARA – C’è molta preoccupazione tra i risicoltori della provincia di Ferrara, dove si coltivano oltre 7.000 ettari di riso, per un andamento climatico che sta facendo ritardare le semine di almeno venti giorni. A causa delle piogge abbondanti, solo il 10%-15% del riso è stato seminato alla fine di maggio, periodo nel quale le operazioni di semina avrebbero già dovuto essere concluse.

Continua a leggere

Agrimpresa online - Registrazione: tribunale di Bologna n. 6773 del 2 marzo 1998 - email: agrimpresa@cia.it - tel. 0516314340
Direttore responsabile: Claudio Ferri - Presidente: Cristiano Fini - Editore: Agricoltura è vita scarl
via Bigari 5/2 - 40128 - Bologna - P.iva 01818021204

WhatsApp chat